Progetto Alcotra Italia-Francia 2014-2020

Progetto Alcotra Italia-Francia 2014-2020

LA CAMERA DI COMMERCIO DI TORINO CHIEDE COLLABORAZIONE PER L’ATTUAZIONE DEL PROGETTO ALCOTRA INTERREG ITALIA-FRANCIA 2014-2020 “A.P.P. VER. – APPRENDERE PER PRODURRE VERDE”

 

  1. IL PROGETTO

La Camera di commercio di Torino collabora al Progetto A.P.P. VER. – Apprendere per produrre verde, con capofila la Città Metropolitana di Torino, che si propone di rinforzare la green economy nell’area transfrontaliera Italia-Francia attraverso:

  1. a) la valorizzazione di organizzazioni che hanno o stanno adeguando i propri prodotti e processi di lavoro in ottica di sostenibilità e di green economy. Sono industrie, aziende, cooperative, istituzioni, studi professionali, associazioni, enti di ricerca, di più settori pubblici e privati, del territorio della Città Metropolitana di Torino e del Dipartimento delle Alpi Marittime, che rappresentano, in modo significativo, tale cambiamento;
  2. b) un rapporto qualificato tra i mondi del lavoro, la scuola e le agenzie di formazione professionale per sostenere lo sviluppo di conoscenze e competenze “green”, adeguate ai trend di cambiamento più positivi nell’ottica di dare futuro ai giovani del territorio;
  3. c) la costruzione di reti non formali orientate a obiettivi comuni e condivisi tra gli attori coinvolti nel progetto e in ottica di allargamento a scala regionale, nazionale e di macro-regione alpina.

Concretamente, in Italia, il progetto prevede:

–        la selezione e descrizione, coordinata con le associazioni, ordini e collegi professionali, di almeno n. 50 organizzazioni che, per loro caratteristiche e nel loro campo di azione, possono essere ritenute buoni esempi di green economy sul territorio di Città Metropolitana;

–        la costruzione di rapporti con istituti scolastici e agenzie di formazione professionale che produca innovazioni dei percorsi formativi rispondenti alle necessità di cambiamento sul territorio.

Il progetto, avviato nel 2017, si concluderà a gennaio 2020.

 

  1. L’INDIVIDUAZIONE DI “ORGANIZZAZIONI VERDI”

Le organizzazioni da valorizzare e che danno la disponibilità a collaborare al progetto devono essere:

  1. buon esempi di green economy e di sostenibilità: ossia mostrare coerenze in tal senso tra i propri prodotti (siano essi beni o servizi) e processi produttivi  e l’organizzazione (e i processi organizzativi) e le relazioni con il territorio.
  2. organizzazioni ormai strutturate o fin dall’origine “green” oppure soggetti innovatori in fase di trasformazione e caratterizzati da forte spinta al cambiamento (organizzazioni “giovani”, start up, organizzazioni tradizionali in fase di transizione verso la green economy che mostrano evidenza in tal senso);
  3. del territorio di Città Metropolitana di Torino con particolare attenzione al Pinerolese in cui si collocano le scuole sperimentali.

 

  1. LA COLLABORAZIONE

Alle organizzazioni interessate al Progetto si chiede di collaborare:

1)     con la propria organizzazione professionale di riferimento e con ricercatori alla descrizione e valorizzazione delle proprie performance green e competenze;

2)     con le Scuole sperimentali per accogliere: a) almeno n. 1 classe di scuola Secondaria di I o II grado  in visita nel periodo gennaio – marzo 2018; b) almeno n. 1 studente in stage per n. min. 80 h e/o a n. 1 intervento esperto in classe, nel periodo da settembre 2018 a settembre 2019;

Si chiede inoltre di partecipare con il proprio tutor di riferimento per la scuola a n. 2 incontri distribuiti nel periodo giugno 2017 – giugno 2018, per un confronto con i propri omologhi scolastici.

 

  1. OPPORTUNITA’ PER LE ORGANIZZAZIONI COINVOLTE

Alle organizzazioni che danno la loro disponibilità a collaborare al Progetto si garantisce:

1) Valorizzazione dell’organizzazione/settore/servizio a livello regionale, nazionale e internazionale, grazie alla:

– pubblicazione on line del Dossier delle “Organizzazioni verdi” Italia-Francia;

– presenza nei numerosi materiali di comunicazione del progetto (video, articoli su riviste specializzate, su quotidiani, settimanali e mensili di approfondimento a cura del media partner);

– presentazione nei seguenti ambiti: a) in n. 7 manifestazioni di livello nazionale e internazionale sui temi della green economy; b) n. 10 seminari e workshop di disseminazione nelle principali città della Città Metropolitana di Torino; c) n. 2 Convegni Internazionali a Torino e Nizza; d) n. 1 seminario EUSALP per la diffusione in ambito di macro-regione alpina.

A questi contesti e strumenti, previsti da progetto, se ne potranno aggiunger altri anche attraverso la collaborazione con gli stakeholders di progetto (es. Regione Piemonte) e con le organizzazioni professionali.

2) Costruzione di rapporti e conoscenze anche di valore formativo per le organizzazioni partecipanti attraverso occasioni di confronto e condivisione di conoscenze.

3) Per chi sta già realizzando percorsi di alternanza scuola-lavoro con le scuole: il progetto garantisce un percorso qualificato che aumenta il valore dell’esperienza per tutti gli attori in gioco